Vai al contenuto

Macina caffè

La macinatura del caffè è uno degli elementi fondamentali è tra i più determinanti per bere un buon caffè. Quale compagno migliore per la tua macchina del caffè se non un buon macinino da caffè?

Se hai già esperienza nel caffè saprai che ogni tipo di caffè richiede una macinatura specifica (più sottile, più spessa ...) e se non lo conosci puoi sempre impararlo leggendo qui

Una macinatura per ogni tipo di caffè

A seconda di come prepariamo il nostro caffè, il processo di estrazione richiederà che il caffè macinato dovrà essere più o meno fine per ottenere i risultati sperati.

In questo articolo spiegheremo perché, e anche illustreremo le ragioni che causano un inadeguata macinatura del caffè possa rovinare la sua preparazione.

Dovresti anche sapere che esiste una relazione diretta tra la dimensione della macinatura e il tempo di preparazione del caffè: le macinature più fini risulteranno in una preparazione ed estrazione più veloce del caffè, mentre le macinature più grosse sono adatte per estrazioni più lente.

Senza ulteriori indugi, ti diremo quale caffè macinato hai bisogno per ogni tipo di macchina da caffè.

Macine da Caffè per macchine da caffè espresso

La macinatura necessaria per le macchine per caffè espresso è la più delicata rispetto alla macinatura del caffè per gli altri tipi di preparazione.

Il caffè macinato per preparare gli espressi deve adattarsi alle caratteristiche peculiari di queste macchine da caffè, che in soli 25-30 secondi devono estrarre il massimo aroma, sapore, crema e intensità del caffè che serviamo.

Per questo motivo, se useremo una macchina per caffè espresso, avremo bisogno di una macinatura molto fine, quasi in polvere. Nonostante questo, devi mantenere un equilibrio. Se troppo fine può risultare troppo forte.

D'altra parte, se usiamo una macinatura troppo grossolana in una macchina espresso, il caffè uscirà bruciato e senza corpo, con un colore più scuro del normale. Inoltre, quando si prepara un espresso in una macchina per caffè espresso, influiscono altri fattori, come la pressione o il dosaggio (la quantità di grammi di caffè macinato che useremo). Per quest'ultimo è possibile utilizzare un pressatore professionale.

Pensando all'utente domestico, le particolarità della macinatura delle macchine per caffè espresso non finiscono qui, poiché richiedendo grande finezza abbiamo due ostacoli quando lo acquisiamo:

  • Il caffè macinato commerciale (ovvero, venduto già macinato e confezionato) è troppo spesso per questo scopo, quindi non abbiamo altra scelta che comprare i chicchi di caffè e macinarli da soli.
  • Non tutte le smerigliatrici sono in grado di raggiungere la finezza richiesta per preparare un espresso.

Macinatura per macchine da caffè italiane moka

I caffè per le caffettiere moka utilizzano il meccanismo di estrazione del caffè diverso. Fondamentalmente, le caffettiere italiane rappresentano la versione manuale del processo dettagliato nella sezione precedente.

In una macchina da caffè italiana dobbiamo usare caffè macinato a grana fine.

A causa del particolare tipo di infusione derivante da una macchina da caffè italiana, se usiamo una macinatura eccessivamente fine corriamo il rischio che il caffè abbia un sapore troppo astringente.

E un altro dettaglio importante: in una macchina da caffè moka o italiana non si dovrebbe mai premere il caffè macinato nel filtro. Devi preoccuparti che sia ben livellato e che la sua superficie sia uniforme. Ma non dovresti mai premerlo. La montagnetta è una delle parole magiche per definire la giusta quantità di caffè da inserire nella Moka.

 

Caffè macinato per macchine per caffè a goccia

Il caffè filtro, caffè macinato utilizzano una grana media, circa lo spessore e il confezionamento in vendita nei negozi. Ciò non significa che si consiglia di utilizzare questi caffè pre-macinati, come inevitabilmente, e come già spiegato in altre occasioni, il caffè perde proprietà prima di essere confezionato.

Perché? Perché il caffè appena macinato rilascia gas che devono essere dissipati prima di metterli in un imballaggio e imballarli sottovuoto. Nel tempo necessario per dissolvere questi gas, il caffè macinato ha già perso parte della sua freschezza e sapore.

Quindi, niente è come avere un caffè appena macinato pronto all'uso nella nostra caffettiera.

Nel caso della regola caffè a goccia macinatura medio spessore ha alcune sfumature a seconda sul tipo di filtro  che usiamo nel nostro caffè. Il più comune in caffettiere gocciolamento sono filtri di carta, uso e getta singola, ma può anche essere utilizzato filtri metallici permanenti hanno pori più ampi e quindi supportano un caffè piuttosto spessa. Anche i filtri di tessuto sono permanenti, sebbene meno frequenti.

Se usiamo un filtro di tessuto, la macinatura dovrà essere leggermente più sottile del punto medio, poiché i pori di questo materiale sono notevolmente più piccoli. In ogni caso, queste variazioni devono essere minime, dal momento che parliamo sempre di gradi diversi con uno spessore medio.

In una macchina da caffè a goccia, se usiamo una macinatura più grossolana di destra il caffè non si affatica (cioè, l'acqua cadrà nel barattolo quasi senza assaggiarlo), e il risultato sarà un caffè che non ha estratto tutto l'aroma.

D'altra parte, se usiamo una macinatura troppo fine, ci vorrà troppo tempo perché l'acqua passi attraverso il filtro, e il caffè rimarrà sovraestratto (molto amaro). Inoltre, possiamo anche trovare nella nostra bevanda con alcuni resti sotto forma di polvere senza estrazione. Sgradevole.

Macinacaffè: prezzo

Ecco tutto, quindi veniamo al punto (mai detto meglio). Il più economico, da 10 o 15 euro . Il più costoso, fino a 200 o 300 euro.

Il prezzo di un macinino da caffè è determina in larga misura dalla qualità della macinatura del caffè senza togliere le qualità di aroma ai chicchi di caffè.

Il miglior macinino da caffè non è il più costoso, ma quello che meglio si adatta al tipo di caffè che preparerai in seguito.

Cosa valutare prima di comprare la macinacaffè?

Quale macinino da caffè comprare? Qual è il miglior macinacaffè per il caffè espresso?

Queste e molte altre domande vengono spesso sollevate nelle menti dei consumatori e cercheremo di rispondere a tutte queste domande in questa guida.

La cosa più importante è sapere in quali aspetti si dovrebbe guardare prima di acquistare un macinino da caffè. Per fare ciò, segui i seguenti suggerimenti per acquistare il tuo macinino e tieni a mente i seguenti parametri:

  • Funzionamento : ci sono smerigliatrici manuali e smerigliatrici elettriche. Entrambi hanno i loro vantaggi e svantaggi. In questa guida trattiamo entrambe le classi in modo approfondito, in modo da sapere come sono prima di prendere una decisione.
  • Capacità di stoccaggio : hai bisogno di macinare molto caffè in una volta e poi conservarlo? O semplicemente macini la quantità giusta che userete nella caffettiera? I mulini manuali più piccoli hanno solitamente una capacità di 30 grammi, mentre i migliori macinacaffè professionali possono contenere fino a 250 o 300 grammi di chicchi di caffè.
  • Meccanismo di levigatura : ci sono macine di coltelli o mulini di mole. I primi sono più economici, ma non trattano correttamente il grano e possono trasmettere aromi estranei al caffè. Se sei esigente con il tuo espresso, opta per un macinino.
  • Materiali: lame o ruote in alluminio o acciaio possono surriscaldarsi con l'attrito, deteriorandosi più velocemente. È sempre meglio cercare un meccanismo di rettifica con ruote in acciaio temprato, con qualche trattamento speciale, o direttamente ruote in ceramica.
  • Precisione / gradi di macinazione : è fondamentale che il macinino ti permetta di regolare lo spessore della macinatura, per ottenere una grana della giusta misura di cui hai bisogno per il tuo caffè. Le smerigliatrici manuali possono essere calibrate manualmente, con precisione totale, mentre le smerigliatrici elettriche hanno una serie di livelli o spessori predefiniti.
  • Dispenser : le smerigliatrici di grande capacità di solito hanno incorporato un dispensatore, che è responsabile di fornire la giusta dose di caffè macinato (normalmente tra 6 e 8 grammi) al nostro filtro o al contenitore che vogliamo.

Quali qualità deve avere un buon macina caffè?

Sia chiaro che un caffè cattivo o un caffè macinato non darà mai buoni risultati, anche se lo si utilizza con la migliore macchina per caffè espresso sul mercato. Quindi ti consigliamo di calibrare l'importanza di avere un macinacaffè adatto alle tue esigenze.

Un buon macinacaffè deve fondamentalmente essere in grado di dosare correttamente il caffè (la quantità consigliata è di 7 o 8 grammi di caffè per ogni tazza) e soprattutto di non conferire strani sapori o sapori al caffè durante la macinatura. Questo è un rischio che si verifica quando le ruote o le lame, solitamente metalliche, vengono riscaldate durante il processo di rettifica.

Per evitare il surriscaldamento, le levigatrici più avanzate estraggono la tecnologia e diventano macchine reali per macinare il caffè.

Usano sistemi come utilizzare mole in ceramica al posto delle ruote in acciaio (riscaldare fino molto meno), le superfici aumento denti o lame (maggiore superficie dissipano calore meglio), utilizzando ruote coniche posto delle ruote piatte (macine coniche non deve girare una tale velocità come nel caso di denti piatti) o anche utilizzare sistemi di riduzione della velocità del motore rotativo, come è il caso MiniMoka GR0203.

Tipi di macina da caffè: a lame o a macine

Esistono diversi tipi di macinacaffè. La prima e più naturale categorizzazione in un macinacaffè è quella degli strumenti che utilizza con precisione per la macinatura. Ci sono macine che usano le lame per macinare, e che sono molto più semplici ed economici delle macinacaffè.

La differenza fondamentale tra le lame e le macine e: il primo trita il chicco di caffè il secondo lo schiaccia

C'è una vasta gamma di tipi, varietà e caratteristiche che al loro massimo possono portare a mulini di diverse centinaia euro di prezzo. Un altro dettaglio di base che dobbiamo prendere in considerazione quando parliamo di macinatori è che ci permettono di selezionare il grado di macinatura o lo spessore del grano che andremo a macinare.

Macinacaffè manuale ed elettrico

Diverse categorie di macinacaffè possono essere stabilite, ma il più comune è distinguere tra macinacaffè manuali e macinacaffè elettrici.

In un macinacaffè manuale dobbiamo azionare manualmente una manovella per ruotare le macine. Come è normale, le macina caffè manuali sono più economiche di un macina caffè elettrico.

Il macina caffè manuale è un pezzo più apprezzato dai collezionisti o dagli utenti che hanno diversi macinacaffè in casa e li usa in diverse occasioni.

Possiamo anche dividere le macinacaffè in base al tipo di ruote che usano: coniche o piatte.

Macine coniche o piane

Le macine piatta deve girare più velocemente, tipicamente più di 1000 RPM (giri al minuto), mentre smerigliatrici elettriche ruote coniche ruotano ad una velocità notevolmente inferiore, circa 500 RPM.

Sia nel piano che nel conico, il sistema di assemblaggio meccanico è lo stesso: ci sono due ruote; una inferiore fissata e montata sul motore e un'altra superiore montata sulla prima e che è quella che varia di posizione quando selezioniamo lo spessore della fresatura (aumentando o diminuendo la distanza tra le ruote, permettiamo loro di passare cereali o particelle di caffè più grandi o più piccoli).

Quale Macinino da caffè è adatto a me?

Al di là di queste classificazioni, i macinacaffè hanno caratteristiche o funzioni diverse a seconda del loro prezzo e del tipo di consumatore a cui sono diretti.

Può variare ad esempio la capacità della tramoggia (il contenitore in cui gettiamo i chicchi di caffè), la precisione nel determinare il grado di macinatura (dalla qualità più fine alla qualità più spessa ... ci sono mulini con 10 o 12 livelli e altri che consentono di selezionare fino a 40 diversi livelli con grande precisione.

Nessun tipo di macinino è necessariamente migliore di un altro, devi solo trovare il macinacaffè più adatto alle tue esigenze .

La finezza o lo spessore della macinatura dipende da diversi fattori: il tipo di caffè, il grado di tostatura del caffè (non tutti sono ugualmente permeabili o resistenti al passaggio dell'acqua) e anche la pressione con cui lo pressiamo nel filtro della nostra caffettiera. Se la macinatura è più spessa di quanto raccomandato, dovremo premerla un po 'più del necessario.

Se d'altra parte abbiamo caffè macinato troppo fine, allora è conveniente esercitare meno pressione al momento della pressione per permettere all'acqua di circolare un po 'meglio. La pressatura ottimale per preparare un espresso, secondo i baristi, equivale a esercitare una pressione uniforme di 20 Kg su tutta la superficie del caffè già presente nel filtro.

Quindi, come potete vedere, la preparazione di un buon espresso è un processo molto artigianale in cui il barista deve controllare molti parametri con grande precisione.

Se consumi un espresso, ti consigliamo di investire in un buon macina caffè

Parti di un macinino da caffè

Oltre alle macine, di cui abbiamo parlato e che costituiscono l'elemento fondamentale, ci sono altri pezzi importanti che l'utente deve conoscere per valutare l'acquisto di una smerigliatrice caffè.

La tramoggia è una delle più importanti, perché è il contenitore in cui i chicchi di caffè vengono depositati prima di essere macinati. Pertanto, è una superficie che sarà permanentemente in contatto con il caffè. È importante pulirlo spesso, ed è consigliabile non lasciare il caffè troppo a lungo (idealmente, macinare solo la quantità che verrà consumata, ma per motivi pratici questo non è sempre fattibile). La sua capacità varia notevolmente a seconda del tipo e del prezzo del macinino.

Il dosatore, d'altra parte, è il contenitore in cui viene raccolto il caffè macinato. Normalmente le smerigliatrici dispongono di un sistema automatico che consente all'utente di determinare quanto (o quale numero di dosi) di caffè si desidera macinare esattamente. Questa quantità passa quindi a un contenitore associato al distributore.

Ci sono diverse capacità (normalmente sono tra 100 e 200 grammi) e anche materiali diversi. Non è la stessa di un dosaggio una plastica vetro, in quanto le particelle di caffè macinato sono così piccole che per elettrostatica può essere "incollato" alle pareti del distributore e quindi movimentazione è molto più difficile. Meglio avere un distributore che eviti questo problema.

Come pulire un macinino da caffè

La pulizia del macinacaffè è sempre un'operazione delicata, ma molto necessaria se vogliamo mantenere il nostro elettrodomestico perfettamente funzionante.

La macinatura del caffè è un processo aggressivo, e sia le macine che i canali interni del mulino accumulano sedimenti e resti di caffè sporco, che influiscono sulla purezza della successiva macinatura. Quindi se vuoi sapere come pulire un macinino da caffè, prendi questo tutorial pratico: